Fratture e schiacciamenti vertebrali / Vertebroplastica

Frattura vertebrale da schiacciamento o compressione

Frattura vertebrale da schiacciamento o compressione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le fratture vertebrali, osteopototiche, traumatiche,tumorali in certi casi) e specie se dolorose possono oggi essere trattate , evitando l’uso di busti ottocenteschi (alla cui rimozione la frattura può rivelarsi non consolidata) o, in molti casi un intervento chirurgico, mediante la vertebroplastica.

La Vertebroplastica è una tecnica mini invasiva che richiede l’uso di un particolare ago da infilare, attraversando la cute, nella vertebra fratturata.

Attraverso quest’ago si inietta poi nella vertebra un cemento biologico fluido che consolida in pochi minuti, rinforza la vertebra e anestetizza le terminazioni nervose.

In caso di fratture multiple vanno fatte iniezioni multiple

A poche ore dal trattamento il paziente può essere dimesso e tornare a casa senza busto e sulle proprie gambe.

La vertebropkastica va eseguita in sala radiologica o chirurgica attrezzata, richiede anestesia locale  se del caso, semplice sedazione.

Può essere effettuata anche in pazienti molto anziani.

Richiede sempre l’intervento di un medico particolarmente esperto in questa tecnica.

Guarda su YouTube un video esplicativo https://www.youtube.com/watch?v=T_Ka8uhbL_o

Dott.-Daniele-Gambacorta.-Vertebroplastica-su-4-vertrebre-contemporaneamente.jpg

Dott.-Daniele-Gambacorta.-Vertebroplastica-su-4-vertrebre-contemporaneamente.jpg

 

 

4 vertebre fratturate trattate con VERTEBROPLATICA percutanea. La vertebra cerchiata è estremamente schiacciata

4 vertebre fratturate trattate con VERTEBROPLATICA percutanea. La vertebra cerchiata è estremamente schiacciata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Dott. Daniele Gambacorta è un esperto neuroradiologo interventista. Possiede una delle più alte casistiche di trattamenti min-invasivi. Lavora presso l’ospedale di Grosseto.

Cell. 348 853 60 87
mail: dangambacorta@gmail.com

_________________________________________________

Intervista a Dott. Daniele Gambacorta